Rimedi naturali per la pelle arrossata dal sole

Autore BeneInsieme

 Finalmente in vacanza: sole, vento tra i capelli, bagni in piscina o in mare, gite in montagna! Tutto bellissimo per l’umore ma la nostra pelle potrebbe risentirne un po’ e seccarsi o arrossarsi: nulla di grave, basta dedicarle qualche attenzione in più.

Ci sono una serie di rimedi naturali che ci vengono in aiuto per ripristinare il giusto grado di idratazione della pelle, vediamo quali sono.

 

Pelle che tira

Sentite la pelle tirare? Normale se siete stati tanto tempo all’aria aperta: vento e sole, infatti, così come il cloro della piscina e il sale del mare, oltre all’aumento delle docce, tendono a seccare la pelle (qui i nostri consigli per la pelle del viso screpolata).

Il primo consiglio per ridarle idratazione è ricordarsi sempre di mettere la protezione solare: ricordate di stenderla sia sul viso che sul resto del corpo scegliendo un grado di protezione alto, anche se siete tra quelli che si abbronzano facilmente e non si scottano mai.

Non dimenticatevi le regole per organizzare il beauty delle vacanze!

 

I rimedi naturali

Vediamo quali sono i rimedi naturali per la pelle secca e arrossata per il troppo sole.

Innanzitutto, in estate è bene bere almeno un litro e mezzo di acqua: possiamo alternarla a estratti di frutta o infusi freddi, l’importante è ricordarsi che la prima fonte di idratazione anche per la pelle è quello che beviamo.

A fine giornata, concediamo una doccia o un bagno tiepidi: meglio evitare acqua troppo calda per non stressare ulteriormente la pelle. Se avete una vasca da bagno potete metterci una manciata di amido di riso, perfetto per la pelle sensibile e arrossata, tanto da essere indicato anche per il bagnetto dei neonati. Non avete la vasca? Usatelo sotto la doccia spalmandolo direttamente sul corpo.

Altri rimedi naturali per lenire la sensazione di bruciore e prurito sono il gel di aloe (se avete una pianta di aloe i giardino basta tagliarne una foglia, schiacciarla e usare il gel che ne fuoriesce spalmandolo direttamente sulla pelle). Funziona anche il cetriolo: con il 90% di acqua, oltre a sali minerali e vitamine, poggiarne alcune fette sulla pelle irritata iuta.

 

Tra oli e impacchi

E poi gli oli naturali: l’olio di Rosa Mosqueta e l’olio di mandorle dolci vanno bene, così come il burro di karitè e l’olio di cocco.

Si può ricorrere anche una serie di impacchi lenitivi a base di ingredienti che tutti abbiamo in casa. Qualche esempio? Yogurt bianco naturale, con effetto emolliente e rinfrescante, succo e polpa frullata di cetriolo o di melone: si possono anche frullare insieme questi tre ingredienti e poi spalmare il composto ottenuto sulla pelle arrossata, tenendo in posa per 20-30 minuti.

Un altro rimedio naturale che già usavano le nostre nonne sono le fette di patate: vanno applicate sulla pelle e anche in questo caso lasciate in posa per almeno 20 minuti, in modo che l’amido contenuto abbia il tempo di penetrare nella pelle arrossata.  

Contenuti correlati

Altri contenuti: