Rimedi per la pelle del viso screpolata

pelle screpolata rimedi e cause

Autore BeneInsieme

Ci ritroviamo con la pelle del viso screpolata e, la maggior parte delle volte, ci ritroviamo davanti allo specchio a chiederci se sia stato il cambio stagione, la doccia troppo calda, l’acqua piena di calcare, il freddo, la montagna, il mare, lo stress, il trattamento troppo aggressivo. La pelle del viso si screpola facilmente e le cause sono difficili da individuare, spesso perché si tratta di una combinazione di molte condizioni che si realizzano tutte insieme. Conoscerle è utile per cercare di evitarle in futuro, ma più di ogni altra cosa, è importante conoscere i rimedi contro la pelle screpolata.

I rimedi contro la pelle del viso screpolata

Per combattere la pelle screpolata bisogna innanzitutto conoscere i prodotti giusti. Si tratta di sostanze dette emollienti e idratanti. Le sostanze emollienti proteggono le mucose e a attenuano lo stato di infiammazione, sono sostanze grasse che aiutano la pelle a diventare più flessibile e morbida. Le sostanze idratanti aiutano la pelle a ristabilire un equilibrio del suo contenuto idrico quando questo è troppo basso. Parliamo soprattutto di olio e burro, non da cucina, anche se per un rimedio casalingo, anche l’olio d’oliva ha ottimi risultati. Eccole elencate:

  • Olio di mandorla
  • Olio di argan
  • Olio di avocado
  • Burro di karité
  • Aloe vera

Come usare i rimedi contro la pelle troppo secca

Tutte queste sostanze hanno la caratteristica di essere molto grasse e di richiedere un lento assorbimento. Perciò, il momento giusto per applicarle è la sera prima di andare a dormire, in modo da lasciare alla pelle tutto il tempo per assorbire ciò di cui ha bisogno. Non solo viso, ma anche capelli, mani e piedi possono giovarsi di questo trattamento.

Come prevenire la pelle screpolata

Come si dice spesso, prevenire è meglio che curare. È importante, quindi, tenere a mente qualche regola per evitare che la nostra pelle si secchi troppo e inizi a screpolarsi:

  • Non lavarsi il viso con acqua troppo calda; 
  • Usare detergenti e struccanti poco aggressivi;
  • Alimentarsi in modo sano e, soprattutto, vario; 
  • Fare uno scrub una o due volte al mese, per aiutare lo smaltimento delle cellule morte;
  • Usare le sostanze emollienti e idratanti elencate una o due volte al mese per una maschera rigenerante;
  • Durante l’inverno, coprire bene il viso e proteggerlo con una crema anti freddo;
  • Durante l’estate, proteggersi dal sole con una crema protettiva;
  • Durante il cambio stagione, evitare trattamenti aggressivi che potrebbero interferire all’adattamento della pelle alla nuova stagione.

Le cause della pelle screpolata

Possiamo avere una pelle molto secca di natura e, per questo, soffrire con maggior frequenza delle screpolature che vi si formano. Oppure, possiamo avere una pelle mista e ritrovarci con una pelle che in superficie è secca, ma in profondità è molto grassa. In ogni caso, anche le pelli grasse sono soggette a screpolature, perché le cause non sono da ritrovarsi tanto nella composizione della nostra pelle, quanto nelle nostre abitudini.

  • Le nostre abitudini alimentari influiscono non poco sulla nostra pelle. Mantenere una pelle sana è questione di alimentazione variegata e corretta. Assumere alimenti idratanti può essere un ottimo rimedio;
  • I trattamenti molto aggressivi possono causare screpolature, ma non dobbiamo sempre preoccuparcene. Alcuni, infatti, cercano proprio di accelerare il ricambio delle cellule del viso e, come conseguenza, possono screpolare la pelle, che però poi si ristabilirà naturalmente col tempo. Chiedete consiglio a un dermatologo dunque e informatevi bene prima di fare fare qualunque trattamento;
  • Ci sono poi cause esterne a noi, che non possiamo controllare, ma alle quali possiamo porre rimedio. L’inquinamento, ad esempio, sporca la nostra pelle che può reagire anche screpolandosi. Lavarsi bene la faccia ogni giorno, soprattutto la sera per chi è abituato a fare la doccia la mattina, è importante per eliminare lo smog che si è depositato sulla pelle del viso.

Contenuti correlati

Altri contenuti: