Rimedi per capelli che cadono

Autore BeneInsieme

 I capelli che cadono sono la croce di molte persone. Ci sono alcune fasi nella vita, come dopo una gravidanza, nella quale la nostra chioma è effettivamente indebolita e abbiamo la sensazione di perdere più capelli. In questi casi, generalmente il problema è solo momentaneo e basta attendere qualche mese per vedere la situazione risolversi spontaneamente.

Ci sono però altre situazioni nelle quali la caduta dei capelli è più evidente e meno risolvibile semplicemente aspettando.  

Il ciclo vitale del capello

 Iniziamo col dire che tutti abbiamo capelli che cadono: è un fenomeno che fa parte del normale ciclo di vita della chioma.

I capelli, infatti, hanno una fase di crescita, una di riposo e infine una di caduta: tra la prima e l’ultima possono passare mediamente dai due ai sette anni. Ogni giorno, quindi, anche se facciamo attenzione a prenderci cura dei nostri capelli, qualcuno si stacca dal nostro cuoio capelluto e ci saluta, in numero variabile.

I fattori che favoriscono la caduta dei capelli

 Se è vero che tutti perdiamo ciclicamente un po’ di capelli, è pur vero che ci sono alcuni fattori che rendono alcune persone più o meno soggette alla caduta:

  • Genetica: alcuni sono più predisposti di altri alla perdita dei capelli

  • Sesso: in generale gli uomini perdono più capelli rispetto alle donne

  • Cambi di stagione: in autunno e in primavera ne perdiamo di più

  • Densità della chioma: più capelli abbiamo e più ne perdiamo

  • Farmaci e situazioni sanitarie particolari

In generale, il miglior consiglio è quello di rivolgersi al proprio medico o a un dermatologo specializzato e prenotare una visita tricologica nel caso in cui ci si accorga di un diradamento progressivo e continuo, per capire se e come intervenire e nel caso quali prodotti utilizzare.  

Caduta dei capelli e rimedi

Esistono rimedi per la caduta dei capelli? Premesso che non ci sono bacchette magiche, qualcosa si può comunque fare.

Di base, preservare la salute dei propri capelli è il primo comportamento da adottare: significa condurre uno stile di vita sano, evitare il fumo così come diete drastiche, proteggere i capelli dal sole e mangiare in modo variegato ed equilibrato.

La calvizie può essere combattuta ricorrendo a lozioni e trattamenti ad hoc, fino all’assunzione di veri e propri farmaci, ovviamente prescritti solo da un medico competente. Negli ultimi anni molti centri tricologici stanno proponendo massaggi, terapie laser, fototerapie e crioterapie.

Contenuti correlati

Altri contenuti: