Rimedi tradizionali per la pulizia dei condizionatori

Autore BeneInsieme

 Con la fine dell’estate l’aria diventa più fresca: ricominciano le scuole, si torna in ufficio e si può spegnere il condizionatore, l’indispensabile elettrodomestico che rende più sopportabile l’afa estiva.

Diffusissimo in case, negozi, uffici, ristoranti, dopo aver prestato fedelmente servizio durante la stagione calda il condizionatore si merita un po’ di riposo. Prima di salutarlo definitivamente, però, è meglio dedicare un momento alla sua pulizia, in modo da ritrovarlo in perfetta forma, efficiente e funzionante la prossima estate, quando sarà bene pulirlo di nuovo prima di metterlo in funzione.

A proposito, avete pulito il frigo prima di partire per le vacanze? Se la risposta è no, fatelo almeno al rientro seguendo i nostri consigli.  

Pulizia del condizionatore

Settembre per molti è il vero inizio dell’anno: quale momento migliore, quindi, per dedicarci a un po’ di pulizia e ordine? La pulizia della casa è un vero toccasana per anima e corpo!

Partiamo da quel che non ci servirà nei prossimi mesi, come il condizionatore. Per la sua pulizia munitevi di grassatore, stracci e spugne, ci serviranno per togliere ogni residuo di polvere da filtri e split. Non indugiate perché questo passaggio è fondamentale: eventuali incrostazioni, infatti, possono mandare in blocco la macchina o rendere il condizionatore poco efficiente. Tenere puliti i filtri, inoltre, riduce anche la possibilità di allergie e migliora la qualità dell’aria che respiriamo in casa.

Ti consigliamo di leggere la nostra guida alla manutenzione di condizionatore e caldaia, con tutti i passaggi per prendersi cura di questi elettrodomestici fondamentali.

Pulire il motore esterno

Dopo aver staccato la corrente, occupiamoci di pulire il motore esterno, quello solitamente più esposto alle intemperie. Passiamolo prima con un panno o direttamente con la scopa per togliere polvere e terra, quindi prendiamo lo sgrassatore oppure una bacinella di acqua e sapone e iniziamo il lavaggio della parte esterna. Se le grate hanno foglie o rametti incastrati ricorriamo all’aspirapolvere per togliere ogni residuo.

Vi sembra troppo sporco per affrontare l’impresa da soli? Potete ricorrere all’aiuto di un professionista.  

La pulizia dei filtri e degli split

Passiamo ora alla pulizia di filtri e split, cioè la parte del condizionatore che sta in casa. Togliamo il coperchio e sblocchiamo le griglie che fanno da filtro (se non sapete come fare, il libretto delle istruzioni è un ottimo aiuto): passiamole in acqua e sapone oppure con lo sgrassatore dopo aver tolto la polvere. Bicarbonato, aceto e limone sono alleati naturali delle pulizie!

Prima di rimontarli, è fondamentale lasciar asciugare benissimo i filtri, possibilmente lasciandoli all’aria aperta.

Nel frattempo, con un panno e un po’ di sgrassatore passate tutta la parte interna del condizionatore, togliendo la polvere. 

Scoprite anche come pulire il forno.

Contenuti correlati

Altri contenuti: