Sorrento da scoprire

Sorrento scoprire viaggio

Autore BeneInsieme

Sorrento è un piccolo comune che si trova in riva al mare nel Golfo di Napoli. Facilmente raggiungibile con un aliscafo a meno di un’ora dalla città e ancora più vicino alle altre meravigliose mete della Costieri e dei suoi dintorni, Sorrento è uno spettacolo di rocce alte 50 metri che si tuffano a picco sul mare, acqua cristallina e un paese vivace e colorato.

Come raggiungere Sorrento

Dicevamo che Sorrento può essere raggiunta facilmente via mare, con un aliscafo dal molo Beverello di Napoli. L’arrivo via mare è senz’altro il più spettacolare. Il viaggio taglia il lato sinistro di uno dei Golfi più belli della nostra penisola e regala la vista di Ischia, Procida e Capri che accompagnano il nostro viaggio. All’arrivo, si potrà prendere la corriera o un taxi che saliranno su per la strada stretta e sinuosa che sale fino al paese.

Altrimenti, Sorrento si raggiunge con la Circumvesuviana, un trenino interno che parte dalla stazione centrale di Napoli e raggiunge mete turistiche come Pompei, Ercolano e, infine, Sorrento. Fate attenzione a scegliere la linea giusta, perché non tutte arrivano a Sorrento. Il viaggio, un po’ più scomodo, è comunque breve e molto più economico. L’arrivo è previsto alla stazione di Sorrento, molto più comoda perché si trova già in paese e non costringe a prendere ulteriori mezzi.

Scoprire Sorrento a piedi

Come la maggior parte dei paesini della Costiera, Sorrento è un posto da visitare a piedi. Le strade strette e piene di pedoni e turisti sono sempre trafficate, e il paese si vive e si scopre meglio quando si passeggia con calma e ci si ferma dove capita per riempirsi i polmoni dell’aria del luogo, sempre fresca e profumata per il mare e i fiori sparsi a tutti gli angoli del paese.

Il percorso ideale parte dal centro storico e arriva fino alla costa; ma se arrivate dal mare potete senz’altro godervi il tragitto al contrario.

Le terrazze di Sorrento si affacciano sul Golfo e godono di una vista che parte a sinistra dal promontorio di Punta Campanella e prosegue con Capri, Ischia, Procida e Napoli, il Vesuvio e i monti Lattari. Una vista che vale il viaggio.

Divertitevi a scovare le tracce delle origini romane della città nel tracciato ortogonale delle strade; le influenze neogotiche nel Duomo del paese e i tratti cinquecenteschi nelle mura di cinta della città. Scendete infine fino al mare, dove spiagge di sassi tondi e lisci e acqua cristallina vi regaleranno una giornata magnifica e rigenerante.

Cosa mangiare a Sorrento

I prodotti tipici campani sono molti e di varie tipologie. Fate una colazione vista mare con una sfogliatella o una brioche del luogo, ovviamente con un caffè nero, caldo e dolcissimo ad accompagnare il tutto. Per pranzo se siete al mare, fatevi preparare un bel panino in salumeria con prosciutto crudo, pomodoro, fior di latte e basilico freschi. A sera, scegliete un ristorante e gustate le specialità di pesce della zona. Scialatielli ai frutti di mare, spaghetti alla Nerano, pizze tutti i gusti, fritti di verdure, ravioli al pomodoro, pennette aumm aumm e molto altro. Anche la piccola (mica tanto) pasticceria è fantastica in Campania. Dai babà sia piccoli che grandi alle sfogliatelle passando per i cestini ripieni di crema, moltissimi pasticcini vi faranno decisamente felici. Per dessert gustate la delizia al limone o, per chi ama il cioccolato, una fetta di torta caprese.

Se è stagione, cercate le pregiatissime noci di Sorrento e fatene una scorta: sono un naturale elisir di giovinezza!

Contenuti correlati

Altri contenuti: