Sperlonga, la villa di Tiberio e le quattro torri

Autore Bene Insieme

Sperlonga è uno dei borghi più belli e rinomati del litorale laziale grazie al suo suggestivo centro storico dal tipico aspetto mediterraneo che le ha permesso di essere inserito nel circuito dei borghi più belli d'Italia. Il territorio circostante fa della fantasia il suo punto di grande suggestione: alle spiagge dalla sabbia fine e bianca, si alternano speroni di roccia che sembrano quasi precipitare verso il mare. Da questo immobile movimento, si formano delle meravigliose calette che spesso sono raggiungibili solo in barca.Queste formazioni le potete ammirare, percorrendo la zona più a sud della cittadina in direzione del promontorio di Gaeta. Il borgo di Sperlonga conserva architetture civili, religiose e militari e anche un importante sito archeologico. Tra quelle civili vale la pena menzionare sicuramente Palazzo Sabella. Va detto inoltre che per la sua posizione, nel territorio di Sperlonga furono costruite varie torri di avvistamento per difendersi dalle invasioni dei Saraceni, tra cui la Torre Centrale detta anche Torre Maggiore che faceva parte di un sistema più ampio di strutture difensive realizzato nel corso del XVI secolo. Altre torri nei dintorni sono la Torre Truglia, costruita sulla punta del promontorio dove sorge il paese.È quella meglio conservata anche perché per anni è stata la sede della Guardia di Finanza.  La Torre del Nibbio inclusa in un castello baronale vicino alla piazzetta centrale del paese e infine la Torre di Capovento a circa 3 km a sud di Sperlonga.Tra le costruzioni religiose potete visitare la Chiesa di Santa Maria, composta da due navate. All'interno è possibile vedere una tela che raffigura la Madonna Assunta posta sull'altare maggiore e una statua lignea di San Leone Magno. Ciò che più d’ogni altra cosa ha alimentato ed alimenta il flusso turistico di Sperlonga e la sua fama nel mondo, è la Villa dell'imperatore romano Tiberio. Villa che costituisce un ampliamento di una precedente villa, risalente al periodo tardo repubblicano; gli ambienti interni sono disposti intorno ad un portico e qui si trova anche una grotta naturale. Non perdetevi questo sito archeologico è questo patrimonio.

Contenuti correlati

Altri contenuti: