Sul Lago di Bolsena in provincia di Viterbo, un vino speciale

Autore Bene Insieme

A meno di 30 km da Viterbo si trova il celebre e pittoresco Lago di Bolsena, immerso fra colline coperte dal verde brillante dei folti boschi e il verde tenue dei generosi ulivi. Nei pressi di Bolsena, non mancate di visitare Montefiascone. Posta in cima a un colle, a 640 metri di altitudine, Montefiascone abbraccia con lo sguardo un paesaggio ineguagliabile, che va dall’azzurro del Mar Tirreno alla Maremma meridionale.                                  

Per l’importante posizione strategica, i Papi e le potenti famiglie romane, fecero fortificare il centro abitato nel quale confluirono molte persone che fuggivano dalle campagne per difendersi dalle invasioni barbariche.                  

Passeggiando per le strade del centro storico, si incontrano monumenti storici da fotografare, come la Rocca dei Papi o la Cattedrale di S. Margherita, visibile da ogni parte del paese, dato che la sua cupola è la terza in Italia per diametro, dietro soltanto a S. Pietro in Roma e a S. Maria del Fiore a Firenze.Proprio da Montefiascone arriva uno dei vini DOP del Viterbese con un nome, Est! Est!! Est!!!, ed una storia che merita di essere ascoltata.

Nell’anno 1111, Enrico V di Germania stava raggiungendo Roma per ricevere dal Papa, la corona di Imperatore del Sacro Romano Impero. Al suo seguito un vescovo, grande appassionato di vini, mandava il suo fido coppiere in avanscoperta, con l’incarico, lungo la via per Roma, di assaggiare e scegliere i vini migliori. I due avevano concordato un segnale in codice: laddove il coppiere avesse trovato del buon vino, avrebbe dovuto scrivere Est, ovvero “c’è”, vicino alla porta della locanda. Il servo, una volta giunto a Montefiascone, assaggiato il vino locale, decise di ripetere per tre volte il segnale convenuto e di rafforzare il messaggio con ben sei punti esclamativi per celebrare la prelibata scoperta: Est! Est!! Est!!!

Contenuti correlati

Altri contenuti: