Valle d'Aosta: la piccola regione, la Roma delle Alpi

Autore BeneInsieme

Non solo montagne e neve. La Valle d'Aosta è un territorio ricco di storia. Tra il suo passato romano e medievale Aosta è anche uno scrigno che raccoglie storia e opere che lasceranno stupefatti i viaggiatori alla ricerca di un itinerario tra natura e cultura. E Aosta, capoluogo e unica provincia di questa regione a statuto speciale, è un chiaro esempio.

Chiamata la Roma delle Alpi per gli insoliti paesaggi di montagna contornati da resti e monumenti che si è soliti vedere in capitale. L'Arco di Augusto, i resti del Teatro Romano, la Porta pretoria e ancora molti altri segni degli antichi fasti romani. Ma tanti sono anche le opere rimaste dal Medioevo, come la colleggiata di S'ant'Orso. 

Da visitare assolutamente la Cattedrale della città in stile romanico rinascimentale. Risalente al IV secolo e ricostruita nel IX sorge sulle mura romane sovrastanti il famoso criptoportico e costituisce la sua via d'accesso. Quest'ultimo è un'emozione da provare per respirare appieno l'atmosfera di duemila anni fa. All'uscita del foro romano si trova il Museo Regionale, dove è possibile ammirare tantissimi reperti storici rinvenuti durante gli scavi. 

Una chicca della regione è costituita dal Castello dei Savoia, risalente alla fine del '800 su desiderio della Regina Margherita. La villa era la residenza per la villeggiatura, meravigliosamente affacciata sul Monte Rosa si trova al di sotto del Col Razola, a Gressoney-Saint-Jean. Il castello è di proprietà della Regione Valle d'Aosta ed è aperto alle visite del pubblico. 

Gli orari di apertura di Castel Savoia sono:

  • mar - dom 10:00 - 13:00
  • mar - dom 14:00 - 17:00

Pur rimanendo in città non mancano le opportunità di degustare ottimi cibi, genuini come la tradizione di montagna vuole
Grazie agli ottimi collegamenti, pernottare in città è sicuramente la soluzione ideale se desiderate visitare anche il resto della regione dedicandovi a escursioni nella natura.
A fine giornata potrete scegliere di godervi una cena all’insegna della tradizione o andare alla ricerca di una cucina gourmet per poi finire la serata con un’immancabile caffè alla valdostana condividendo con gli amici la tradizionale grolla.

Contenuti correlati

Altri contenuti: