Alimentum senza glutine

Mangiare piatti sempre diversi e sfiziosi senza glutine è possibile. Scopri come con i consigli dei nostri esperti.

Scopri la linea Alimentum
www.conad.it
Alimentazione
Vantaggi della dieta senza glutine
 Ci sono diversi motivi che possono spingere una persona a intraprendere una dieta senza glutine: la celiachia, un’intolleranza o una certa sensibilità al glutine, e in alcuni casi anche la cosiddetta sindrome del colon irritabile. Vediamo insieme quali sono le differenze e i vantaggi che apporta un’alimentazione gluten free.   Celiachia e intolleranza al glutine La celiachia è una malattia cronica dell’intestino: se vi viene diagnosticata, per il resto della vita non potrete mangiare glutine, pena una serie di sintomi che vanno dai dolori addominali alla dermatite, fino alla carenza di ferro, volati e vitamina B12. Essere intolleranti al glutine, invece, non significa essere celiaci ma avere una certa sensibilità agli alimenti contenenti glutine, che vanno quindi diminuiti o sospesi solo per un certo periodo di tempo e poi reintrodotti sempre in quantità limitata. In entrambi i casi, è comunque necessario rivolgersi al proprio medico per avere un quadro clinico che sappia orientarvi nel primo o nel caso. Una volta stabilito se si è celiaci o intolleranti, la cosa migliore da fare è poi recarsi da un nutrizionista per essere seguiti nel percorso alimentare corretto.   La dieta senza glutine La dieta senza glutine apporta diversi vantaggi e in alcuni casi un notevole miglioramento della propria qualità di vita: nel caso di celiaci, inoltre, è l’unico rimedio e deve essere praticata per tutta la vita. Il primo e più evidente vantaggio è la scomparsa di tutti i disturbi associati al glutine e di conseguenza una sensazione di benessere diffusa a livello fisico e psicologico. Nei celiaci si rigenera la mucosa dell’intestino, permettendo così di recuperare le carenze nutrizionali. Nelle persone non celiache, che quindi hanno probabilmente passato diversi mesi in balia di malesseri vari andando per esclusione, un’alimentazione a ridotto contenuto di glutine garantirà una sensazione di sollievo non da poco e l’idea di tornare finalmente padroni di se stessi, senza corse improvvise in bagno e con una riduzione del gonfiore addominale. Diminuisce inoltre per tutti il rischio di danno collaterali, migliora l’approccio all’alimentazione, nel caso i bambini e adolescenti la curva di crescita torna a valori normali e si normalizza il valore degli anticorpi.   Alimenti privi di glutine Quali sono allora gli alimenti privi di glutine? Mais, riso, avena, sorgo, miglio, grano saraceno, amaranto e quinoa sono i cereali naturalmente gluten free. E ancora frutta, legumi, verdura, uova, formaggi, frutta secca, olio, carne, pesce si possono consumare in tutta tranquillità. Nei supermercati, inoltre, è presente un sempre più vasto assortimento di alimenti industriali privi di glutine come pasta, dolci, prodotti da forno.  
www.conad.it
Alimentazione
Dieta mediterranea e celiachia
Le persone affette da celiachia devono seguire una dieta rigorosamente senza glutine. Se a un primo approccio questo regime alimentare può apparire punitivo o limitativo, basta poco per scoprire che non è così, soprattutto se prendiamo come riferimento la nostra meravigliosa dieta mediterranea, che l’Unesco ha inserito nel 2010 nell’elenco dei patrimoni immateriali dell’umanità. Ma guardiamo più da vicino cos’è il glutine e come evitarlo accuratamente, adottando la dieta mediterranea.   Il glutine è una miscela proteica contenuta in alcuni cereali quali grano, kamut, orzo, farro, segale, spelta, tricale e tutti i semolati da essi derivati. L’avena, pur non contenendo glutine, viene sconsigliata, a causa delle possibili contaminazioni durante la lavorazione. La natura, però, ci mette a disposizione numerosi cereali senza glutine, a garanzia di una dieta variata e sana. I cereali naturalmente senza glutine sono: il riso (meglio scegliere quello integrale, rosso e nero); il mais; il sorgo; il teff; il miglio; amaranto, quinoa e grano saraceno, che formalmente rientrano nella categoria degli pseudocereali (grani, cioè, che dobbiamo a piante non graminacee, ma identici nell’uso ai cereali).   Le ricette della dieta mediterranea che prevedono l’uso di cereali sono numerosissime: dai risi e bisi veneti ai ricchissimi minestroni abruzzesi, dalle zuppe delle regioni più fredde alle minestre di quelle del Centro. È facile che troviate in questi piatti cereali in chicco come orzo e farro: basterà sostituirli con i cereali senza glutine. Attenzione, però: prima di preparare piatti nuovi, verificate sempre che tutti gli ingredienti facciamo parte dell’elenco dei cibi permessi sul sito dell’Associazione Italiana Celiachia.   Cereali a parte, vale la pena sottolineare che la dieta mediterranea prevede il consumo bilanciato di tanti alimenti privi di glutine come la carne, il pesce, le uova, alcuni formaggi, i legumi, la verdura e la frutta. Ricordarlo ci può aiutare a ritrovare a tavola le nostre tradizioni: “mangiando mediterraneo”, infatti, tutti possiamo scegliere cibi gustosi e, se necessario, evitare il glutine, approfittando al contempo dei tanti benefici di un regime alimentare vario ed equilibrato.
www.conad.it
Salute e Benessere
Celiaco Vuol Dire...
La celiachia è una intolleranza permanente al glutine. Ecco come riconoscerla e curarla La malattia celiaca (o celiachia) è una infiammazione cronica dell'intestino tenue, scatenata dall'ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. Il glutine è la  componente proteica che si trova nel frumento e in altri cereali, ad esempio farro, orzo, segale, avena, kamut, spelta, triticale, bulgur, malto e seitan. La celiachia è una patologia autoimmune ed è anche chiamata anche enteropatia immuno-mediata, enteropatia glutine-sensibile. “Enteropatia” significa malattia dell’intestino. È infatti l’intestino del celiaco che non riesce ad assimilare il glutine, che quindi viene considerato un agente tossico. Quali sintomi? La Celiachia è caratterizzata da un quadro clinico variabilissimo, che va dai sintomi intestinali a quelli extraintestinali fino all’associazione con altre malattie autoimmuni. A differenza delle allergie al grano, la Celiachia e non è indotta dal contatto epidermico con il glutine, ma esclusivamente dalla sua ingestione. In alcuni casi i soggetti presentano classici quadri di malassorbimento, perdita di peso e carenze nutritive. Possono poi comparire crampi debolezza muscolare afte disturbi psichici dolori ossei, afte, oltre a carenze di ferro. In ultima analisi ricordiamo che alla celiachia possono essere associate malattie come diabete, epatite cronica, artrite reumatoide, alterazioni della tiroide e dermatite erpetiforme. Come si identifica? La celiachia può essere diagnosticata con assoluta sicurezza attraverso la ricerca sierologica, che si effettua mediante dosaggi anti tTg sierologici: anticorpi anti transglutaminasi ed antiendomisio di classe igA; oppure con la biopsia della mucosa duodenale in corso di duodenoscopia.   È importante ricordare che per diagnosi definitiva di celiachia è necessaria la biopsia del intestino tenue dopo aver prelevato un pezzettino di tessuto per vedere l atrofia dei villi intestinali. Nel dubbio mai cominciare un dieta senza glutine anche per non compromettere la possibilità di una corretta diagnosi della malattia sia per confermarla che per smentirla.  Come si cura? Al momento solo con la dieta glutinata (senza glutine). È, infatti, l’unica terapia disponibile per la celiachia e va eseguita con rigore per tutta la vita. Lo sapevi che… Il glutine non è presente nel chicco del cereale o nella farina, ma si forma solo in seguito all’aggiunta di acqua e alla formazione dell’impasto.
www.conad.it
Alimentazione
Consigli per mamme di bimbi celiaci
La malattia celiaca, o celiachia, è un’infiammazione cronica dell’intestino causata dall’ingestione del glutine, che può comparire in soggetti geneticamente predisposti solo dopo l’introduzione del glutine con la dieta.  Abbiamo già approfondito questo tema in diverse occasioni, oggi voglio rivolgermi alle mamme dei bambini celiaci o con intolleranza al glutine e dare loro qualche consiglio.   Studiate: per poter affrontare celiachia e intolleranza al glutine con serenità è fondamentale conoscerle e comprenderle bene.   Spiegate al vostro bambino la sua condizione: cos’è il glutine, dove si trova e come evitarlo accuratamente.   Informate della condizione del bambino gli altri componenti della famiglia, gli insegnanti e tutte le persone che gli ruotano intorno, spiegando quale alimentazione deve seguire e quali procedure permettono di evitare il glutine in sicurezza.   Adottate in famiglia una dieta sana e ricca di cibi senza glutine.   In caso di dubbi, rivolgetevi al pediatra, che saprà consigliarvi per il meglio.   Prendete contatto con l’Associazione Italiana Celiachia. L’AIC lavora attivamente a 360° per garantire la protezione della salute e i diritti di tutte le persone con celiachia.   Relazionatevi con altri genitori di bambini affetti da celiachia: il confronto con persone che condividono la stessa condizione vi aiuterà a gestirla emotivamente e praticamente.   Fidatevi di vostro figlio: una volta informati bene sulla loro condizione, i bambini dimostrano responsabilità e sanno destreggiarsi in ogni situazione.   Ricordate sempre che il vostro bambino, grazie alla dieta senza glutine, è un bambino sano, e questa è una bellissima notizia!
Tutta la bontà di prodotti pensati per chi ha esigenze nutrizionali specifiche. Un aiuto quotidiano al benessere di tutta la famiglia, senza rinunciare al gusto e alla qualità.
Vai alla spesa online
Alimentum Senza Glutine Pizza Margherita con mozzarella senza lattosio* Surgelata 350 g-image
Alimentum Senza Glutine Pizza Margherita con mozzarella senza lattosio* Surgelata 350 g
Alimentum Senza Glutine Panini 4 Panini Surgelati 4 x 80 g-image
Alimentum Senza Glutine Panini 4 Panini Surgelati 4 x 80 g
Alimentum Senza Glutine Grissini al sale grosso 100 g-image
Alimentum Senza Glutine Grissini al sale grosso 100 g
Vai alla spesa online

Scopri i vantaggi delle Carte Conad!

Entra nel sito

Se sei già registrato, accedi per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Non hai un profilo?

Scegli il tuo punto vendita di fiducia per scoprire i vantaggi della Carta Insieme

Filtra tra le seguenti categorie

Seleziona un negozio

Effettua la ricerca per scoprire i negozi vicino a te e consultare i volantini

Ops, non sono stati trovati risultati.

Effettua una nuova ricerca o modifica lo spelling della parola inserita

Scegli il negozio

trovati

Operazione andata a buon fine

Servizio prenotazione libri di testo

Stai per atterrare su una piattaforma esterna che gestirà il servizio di prenotazione libri di testo, associato al punto vendita selezionato.