Petto d'anatra, mosto cotto e indivia al miele

30 minuti

4 persone

Media

Chef Chef Stefano De Gregorio

Ecco una idea sfiziosa per preparare un secondo piatto perfetto - per una cena elegante, per Natale o per le Feste in generale - con un tipo di carne un po' diverso dal solito. Insieme allo chef Stefano De Gregorio impari a cucinare il petto d'anatra con mosto cotto e indivia al miele.

Come cucinare l'anatra

Quella dell'anatra è una carne molto particolare, perché saporita, con una pelle molto grassa che tiene il resto morbido e succoso e una buona resistenza al calore. Per cucinare il petto d'anatra, non si dovrà fare altro che incidere con un coltello la parte della pelle in modo da utilizzare il grasso contenuto in essa per ammorbidirla e insaporirla. Dopodiché, la cottura del petto d'anatra si può fare con una padella in ferro non troppo calda (è importante che sia in ferro), con del burro e, se lo si desidera, un filetto di acciughe a insaporire ancora di più. I tempi di cottura dell'anatra sono veloci: bastano 6 minuti per lato e, se lo si desidera, la si può cuocere ancora di più in forno a 180° C per una decina di minuti.

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Franciacorta satin oppure Sangiovese di Romagna

Ingredienti per quattro persone

  • 2 petti d’anatra
  • 2 ceppi di indivia
  • 4 cucchiai di miele di castagno
  • Burro q.b.
  • Mosto cotto
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

Contenuti correlati

Altri contenuti: