Tagliere gourmet di salumi e formaggi

10 minuti

4 persone

Facile

tagliere gourmet salumi formaggi

Chef BeneInsieme

Quando il gioco non è stare ai fornelli ma divertirsi con gli abbinamenti, non può che trattarsi di un tagliere di salumi e formaggi. Due categorie di ingredienti con del carattere da vendere. Più una terza: il vino in abbinamento. E una quarta che rende un semplice tagliere un tagliere gourmet: le salse.

Oggi dunque impariamo a scegliere le salse per salumi e formaggi, a combinare tra loro questi prodotti e abbinarvi il vino giusto per comporre un tagliere gourmet di salumi e formaggi per tutti i gusti. Per assecondare i gusti di tutti e servire un aperitivo o un antipasto freddo facile da preparare è necessario saper scegliere sia formaggi che salumi in modo da offrire una rosa di opzioni più variegata possibile.

Per i formaggi, dunque, sceglietene tre tipologie che partano da un formaggio fresco e delicato, come la ricotta, la mozzarella o semplicemente una caciotta morbida e dolce, ma anche un taleggio, per arrivare a gusti più intensi, come quello del Gorgonzola e a formaggi più stagionati, come un pecorino o del Parmigiano.

Per i salumi, sceglietene uno magro, come ad esempio una Bresaola o un crudo, ma anche una fesa di tacchino, per poi passare a un gusto dolce, come quello del salame, della mortadella o della pancetta piacentina, e infine giungere a un gusto intenso, come quello del lardo, del capocollo, dei salumi calabresi e delle soppressate.

Il pane è un accompagnamento che si può anche evitare, ma comprenderlo rende l’esperienza completa, ed è in effetti necessario quando sono incluse le salse. Proponete due tipologie di farinacei completamente diverse tra loro, come una schiacciata toscana e un pane cafone, del pane sciocco, senza sale, e della focaccia genovese, delle piadine e del pane di Altamura.

Con le salse potete sbizzarrirvi. Qui sotto sono elencate le principali salse da abbinare a formaggi e salumi, le più conosciute e le più apprezzate; ma non state ad acquistarne troppe. Provate quelle che trovate a casa, dalla marmellata di more a quella di arance amare, ma anche alla più comune albicocca, c si può sbizzarrire con i più arditi abbinamenti. Alla fine è tutta questione di gusti.

L’abbinamento col vino

Per sapere come abbinare vini e formaggi, è sicuramente utile considerare la stagionatura. Come regola generale, più un formaggio è molle e fresco e meglio si abbina a un vino bianco, mentre più un formaggio è duro e stagionato e meglio si abbina a un vino rosso. Poi ci si può basare sul gusto dolce o piccante. I formaggi dolci si abbinano meglio al vino bianco, mentre quelli piccanti al vino rosso. Per quanto riguarda salami e prosciutti, non è un caso che vini e salumi provenienti dalla stessa regione si accordino bene tra loro, ma c’è un prodotto che salva sempre dall’indecisione che è il Franciacorta, perché fresco e leggero, ancora meglio nella versione Satin.

Ti consigliamo di abbinare a questo piatto: Falanghina, Sangiovese, Franciacorta Satin

Salumi, formaggi e salse per 4 persone

  • 4 fette di capocollo
  • 4 fette di Pancetta piacentina
  • 4 fette di San Daniele
  • Gorgonzola Dop
  • Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi
  • Caciotta delicata
  • Mostarda di zucca
  • Confettura di fichi
  • Confettura di mele cotogne
  • Cipolle caramellate
  • Miele d'acacia
  • Marmellata di peperoncini
  • Schiacciata toscana
  • Pane di Matera

Preparazione

Contenuti correlati